Zoom: dopo i meeting pronta a sfidare Gmail?

Tra le realtà che in questo difficile 2020 hanno più beneficiato della corsa allo smart working c’è senza dubbio Zoom. Il business della società è letteralmente esploso, non senza qualche scivolone. Ora è pronta a espandere i propri orizzonti ponendo sempre la propria attenzione sulle esigenze dei professionisti: in cantiere un servizio per la gestione della posta elettronica.

Zoom: email e calendario per il business

Un Web Email Service come lo definisce la redazione di The Information che riporta l’indiscrezione basandosi su diverse fonti ritenute a conoscenza dell’iniziativa, per ovvie ragioni rimaste anonime. Il lancio non sembra dietro l’angolo, ma stando ai dettagli trapelati un numero ristretto di utenti potrebbe essere coinvolto nella fase di test già entro il 2021. In previsione anche lo sviluppo di un’app per la gestione degli appuntamenti nel calendario.

Difficile in questo momento formulare ipotesi più articolate considerando la totale assenza di conferme (o smentite) in merito. Di certo Zoom può far leva sulla popolarità acquisita negli ultimi mesi così come sugli utili generati per investire in nuovi prodotti e servizi da integrare nel portfolio. Entrare in un territorio oggi sostanzialmente già saturo, dove operano colossi del calibro di Google e Microsoft, non sarà però cosa semplice.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui