Twitch: streamer cacciata da un locale giapponese che non tollera la presenza di stranieri

La streamer Twitch sushipotato è diventata protagonista di un live stream IRL (in real life), diventato subito virale, in cui la si può vedere mentre viene trascinata via da un locale giapponese che non ammette stranieri. Nel video, che potete raggiungere cliccando qui, possiamo vedere un buttafuori che le prende l’ombrellino, per poi trascinarla via tirandola per lo zaino.

Streamer cacciata da un locale perché presa per straniera
Streamer cacciata da un locale perché presa per straniera

sushipotato è visibilmente alterata per ciò che le accade. Ma perché si è arrivati a tanto? Prima dei fatti del filmato, la streamer si è avvicinata al buttafuori chiedendogli se il locale è accessibile dagli stranieri. L’uomo le ha risposto di no, facendo scattare la ragazza che ha iniziato a bombardarlo di domande, visto che lei è una cittadina giapponese.

Sushipotato: “Sono straniera?” ha chiesto in inglese, prima di continuare in giapponese “Non sono una straniera! Ma tu hai appena detto che non sono ammessi gli stranieri, il che è davvero razzista! Hai pensato che fossi una gaijin dalla mia faccia e da come mi vesto, e questo non va bene.

Sushipotato ha poi spiegato al suo pubblico che in Giappone è normale vedere questo tipo di discriminazioni, prima di sedersi al locale ed essere cacciata in malo modo come visibile nella clip iniziale.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui