Truck Simulator 2 trascinato nella polemica no vax sui vaccini per Covid-19

Truck Simulator 2 si è ritrovato, in maniera piuttosto bizzarra considerando anche il tema del gioco, proiettato in mezzo alle polemiche tra sostenitori e no vax per quanto riguarda i vaccini per Covid-19, con gli sviluppatori che in un maldestro tentativo di dimostrarsi bipartisan hanno fatto un gran caos con le comunicazioni ufficiali.

Tutto è partito dall’interessante evento Hauling Hope di American Truck Simulator e Euro Truck Simulator 2, in corso all’interno delle simulazioni e incentrato su una ricostruzione delle sfide che i trasportatori stanno provando per distribuire i vaccini contro il Covid-19 in tutto il mondo.

Iniziativa interessante e anche lodevole, solo che evidentemente il team SCS Software l’ha comunicata in maniera piuttosto strana: “Non prendiamo alcuna posizione né a favore né contro i vaccini, vogliamo solo esprimere il nostro apprezzamento e supporto per tutti i veri trasportatori là fuori che devono affrontare sfide molto impegnative da quando la pandemia è iniziata”.

Ineccepibile il supporto ai trasportatori, un po’ strano invece il commento sul supporto o meno ai vaccini. In un comunicato stampa ufficiale, una frase del genere suona quasi come una deroga concessa alla posizione no vax che soprattutto in un periodo come questo non è proprio positiva.

Professandosi di fatto neutrale sull’argomento, SCS Software è stata vista come connivente con gli antivaccinisti, non volendo prendere una posizione chiara contro tale movimento.

Un ulteriore comunicato affidato a Twitter, pubblicato successivamente, ha parlato di “errori di traduzione” e ha chiarito un po’ meglio la situazione, pur continuando a palesare la volontà di non esporsi sull’argomento da parte del team: “Volevamo scrivere che qualunque sia la vostra posizione, a favore o contro i vaccini, gli autotrasportatori lavorano molto duro e volevamo evidenziare che l’evento era su questo”, aggiungendo anche che “Supportiamo continuamente gli sforzi della lotta contro il Covid-19 e speriamo che il problema venga risolto presto”.

Sembra che successivamente SCS Software abbia inviato ulteriori comunicazioni a vari siti che si erano occupati della polemica sorta dopo le comunicazioni, con ulteriori chiarimenti. “Volevamo chiarire che riconosciamo pienamente le minacce poste dal Covid-19 e gli effetti che la pandemia hanno causato al mondo. Crediamo fermamente che il progresso sia rappresentato dalla fiducia nella scienza e dalla necessità di seguire le linee guida stabilite per questa situazione anche con le pratiche di igiene e sicurezza personali”.

Insomma, sembra che SCS Software non abbia effettivamente a che fare con posizioni no vax, ma che non si sia comunque voluta inimicare eventuali antivaccinisti, considerando di avere una base di utenti piuttosto variegata per quanto riguarda queste posizioni.

Maxresdefault 1

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui