Tickwatch Pro 3 GPS ci ricorda che Wear OS non è morto

Ticwatch negli anni ha fatto passi da gigante nel raffinare e perfezionare i suoi dispositivi wearable e questo Pro 3 GPS ne è decisamente la prova. Rispetto ai modelli solitamente proposti dal produttore cinese qui abbiamo assistito a un vero e proprio esercizio di stile. Troviamo infatti linee accattivanti, materiali premium e specialmente il completissimo WearOS di Google che porta l’esperienza dell’utente ad un livello decisamente superiore.

Lo abbiamo testato a lungo e stressato in tutte le situazioni, anche quelle più impegnative e lui si è fatto decisamente valere, al netto chiaramente di un prezzo salato e qualche sbavatura che si sarebbe potuta evitare. Scopriamolo quindi nel dettaglio all’interno della nostra recensione.


Ticwatch Pro 3 GPS – Video

Com’è fatto Ticwatch Pro 3 GPS

Ticwatch Pro 3 GPS è finalmente lo smartwatch premium che mancava al produttore cinese per poter competere con i suoi competitor nella fascia alta del mercato. Nulla è lasciato al caso e questo lo si intuisce tenendolo in mano dove la sensazione che restituisce è quella di un orologio ben strutturato e con un carattere ben preciso. Le dimensioni sono generose, misura infatti 47 x 48 x 12.2 mm e questo si traduce in un ingombro al polso non indifferente, aggravato dal peso di circa 42 grammi.

tickwatch-pro-3-gps-tta-2

L’aspetto anacronistico di questo Ticwatch è da ricercarsi nella scelta dei materiali. La cassa è infatti interamente realizzata in alluminio ma il cinturino è di silicone solido di scarsa qualità che stona decisamente alla vista. Alla luce del prezzo di listino ci saremmo aspettati una maggior cura per questo particolare, anche se il problema può essere ovviato semplicemente sostituendolo con uno di terze parti.

Sul bordo destro della cassa sono presenti due comodi tasti, adibiti alla navigazione nei menù e le shortcut per le modalità di allenamento. Quello superiore permette infatti di accedere alla lista applicazioni e tornare alla home mentre quello inferiore ci permetterà di arrivare direttamente al cuore sportivo di questo Pro 3 GPS.

tickwatch-pro-3-gps-tta-3

Frontalmente il display è un’altra grande rivelazione di questo smartwatch, il produttore ha infatti deciso di includere un’unità da 1.4″ AMOLED sopra la quale è presente una seconda unità FSTN che si attiva durante la modalità di risparmio energetico. Questa ricorda molto la visualizzazione di un vecchio Casio, permettendo un notevole risparmio di batteria. Lo schermo principale è invece luminoso e definito e vede la presenza di un sensore per il rilevamento della luminosità ambientale.

Connettività

Ticwatch Pro 3 GPS è ovviamente corazzato anche dal punto di vista della connettività. Troviamo infatti la presenza del Bluetooth 5.0 ma specialmente del GPS, aiutato anche dal Beidou, dal Glonass, da Galileo e dal QZSS. Questo permette un fix ultra veloce della posizione ed un’ottima accuratezza durante l’uso delle varie modalità di allenamento. Nella parte inferiore della cassa abbiamo poi un reparto sensoristico completo che permetterà il monitoraggio dei nostri battiti, dell’ossigenazione del sangue, dei livelli di stress e della qualità del sonno. E’ inoltre presente il barometro e il misuratore di rumore ambientale.


tickwatch-pro-3-gps-tta-6

Per gli amanti dell’NFC e dei pagamenti con smartphone e smartwatch buone notizie, potrete infatti pagare con il vostro account Google Pay nei negozi che accettano tale tipo di pagamento.

Funzioni Smart e Sportive

Finalmente possiamo parlarvi di un vero smartwatch e questo si traduce in una miriade di funzioni Smart a disposizione. Ticwatch Pro 3 GPS ha infatti WearOS a bordo, release di Android per i dispositivi indossabili e questo comporta tanti benefici ma anche qualche rinuncia. All’interno del menù potremo consultare una serie di applicazioni preinstallate relative al monitoraggio delle nostre funzioni vitali ma anche utilizzare applicazioni complesse come Google Maps o Play Store.

tickwatch-pro-3-gps-tta-4

Il Pro 3 GPS supporta infatti l’installazione di moltissime applicazioni presenti sul nostro smartphone permettendo quindi di interagire direttamente dallo smartwatch. Questo ci permetterà di utilizzare applicazioni di messaggistica come Telegram senza la necessità di prendere il dispositivo dalla tasca. La possibilità di rispondere ai messaggi con un tastierino, un emoticon o un messaggio vocale rappresenta poi un valore aggiunto che non si può sottovalutare durante la scelta di un dispositivo indossabile.

Inoltre con questo Tickwatch potremo anche andare a rispondere alle nostre telefonate sfruttando il microfono e l’altoparlante posti sui bordi della cassa. Queste funzionalità sono rese possibili dall’ottima dotazione hardware di cui è dotato. Troviamo infatti un Qualcomm Snapdragon Wear 4100 con 1 GB di memoria RAM e 8 GB di storage interno.

Non è uno sportwatch sicuramente anche viste le dimensioni ma le modalità di allenamento base ci sono e sono davvero ben fatte. Dopo averle richiamate con il tasto inferiore potremo infatti scegliere una delle 13 a scelta tra: Nuoto, Yoga, Vogatore, Alpinismo, Aerobica, Corsa campestre, Ellittica, Corsa all’aperto, Corsa al chiuso, Camminata, Esercizio libero, Ciclismo all’aperto e al chiuso. Quelle all’aperto chiaramente sfrutteranno il GPS integrato per monitorare il percorso e tenerne traccia sull’applicazione.

tickwatch-pro-3-gps-tta-5


Autonomia

Nonostante l’idea del doppio display e la generosa batteria da 577 mAh purtroppo questo comparto è decisamente deludente. Con le notifiche attive e il rilevamento del battito il massimo che siamo riusciti a fare è di 72h prima della sua completa dipartita. Se lo utilizziamo assiduamente per rispondere ai messaggi o per telefonare c’è anche il rischio di doverlo ricaricare prima delle 48h.

In Conclusione

Parliamo del suo punto più dolente, il prezzo. Per portarsi a casa Ticwatch Pro 3 GPS dovremo infatti sborsare quasi 300€ e questo potrebbe far cambiare idea a molti lettori di questa recensione. E’ caro, anzi molto caro se consideriamo le politiche pregresse del brand cinese e questo va a collocare questo smartwatch in una situazione scomoda. In questa fascia di prezzo infatti le soluzioni top di gamma sono tante e sono proposte da brand più affermati e probabilmente più affidabili, rendendo quindi la scelta decisamente complicata.

Certamente come abbiamo visto lui è completo sotto quasi tutti i punti di vista e gli scivoloni si contano sulle dita di una mano, ma visti i presupposti ci aspettavamo forse qualcosina in più.

Se vi ha convito, potete acquistarlo su Amazon.it al prezzo di 299 Euro.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui