Sviluppare App per dispositivi Huawei è più facile con l’HDG Italia

Sviluppare un programma o un’applicazione non è facile, lo è ancora di meno se non si riesce a trovare un ambiente stimolante e di aiuto reciproco che possa essere di supporto nella risoluzione di problemi. Nasce così l’HDG Italia, la community italiana che riunisce gli sviluppatori interessati a portare le proprie app e i propri servizi sugli smartphone e tablet a marchio Huawei.

Cos’è l’HDG Italia

L’HDG Italia è un gruppo che fa parte della rete non-profit Huawei Developer Groups con l’obiettivo di raccogliere tutti gli sviluppatori italiani che hanno come interesse comune la passione per le nuove tecnologie. Si tratta della prima community di sviluppatori Huawei in Europa dove vengono organizzati dei meetup, al momento solo online, con lo scopo di approfondire determinate tematiche.

Nel corso del 2021 si sono sviluppati già numerosi incontri, alcuni più specializzati, altri più generalisti, come quello organizzato con Sogei per conosce il dietro le quinte nello sviluppo dell’app Immuni, realizzata per contrastare la pandemia da Covid-19. Durante l’incontro si è parlato del funzionamento di Immuni, delle tecnologie utilizzate per il sistema di contact tracing, degli aspetti legali e delle interlocuzioni avvenute con gli stakeholders e le controparti europee.

Non sono però mancanti meetup anche su tematiche più attuali come ad esempio quello di introduzione all’utilizzo del machine learning per rendere ancora più Smart la propria applicazione, utilizzando l’HMS ML Kit dedicato offerto da Huawei.

L’ultimo incontro è avvenuto il 30 settembre 2021 e si è parlato di servizi Google e servizi Huawei, soprattutto come identificarli per far funzionare la propria app su entrambi gli ambienti.

Identificare servizi Huawei e Google con Flutter

Durante l’ultimo meetup organizzato dalla community si è parlato ampiamente di come utilizzare il linguaggio Flutter per riconoscere se l’applicazione si è avviata su uno smartphone che utilizza i servizi di Google o i servizi di Huawei. Ospite, nonché primo speaker del meetup, Federico Parezzan, Java Developer certificato Oracle e primo Developer Expert di Huawei, nonché fondatore della community Sviluppatori Flutter.

L’argomento del meetup è particolarmente interessante in quanto tratta la tematica principale che gli sviluppatori incontrano quando approcciano la prima volta il mondo Huawei. Ne abbiamo parlato ampiamente in passato: a seguito del ban commerciale imposto a Huawei da parte degli Stati Uniti, l’azienda cinese non può più collaborare con Google né utilizzare i suoi servizi. Questo implica che i nuovi prodotti Huawei sono sprovvisti dei GMS (Google Mobile Services) soppiantati di fatto dagli HMS, ovvero i Huawei Mobile Services, l’ecosistema di servizi e app Huawei che, grazie all’impegno profuso dall’azienda e all’incredibile lavoro degli sviluppatori, conta ad oggi 120.000 app. Un’opportunità enorme per il mondo developer che offre così la possibilità di sviluppare in maniera sicura e veloce e portare le proprie app in un altro ecosistema, aumentandone la diffusione.

Gli sviluppatori devono quindi saper gestire entrambe le situazioni in modo da perfezionare il funzionamento delle proprie applicazioni e utilizzare le corrette librerie.

Nuovi meetup in arrivo, iscriversi è gratuito

Dopo una piccola pausa estiva l’HDG Italia è pronto a ripartire in quarta e Sansone Innocenzo, founder della community, ha già comunicato che sono in arrivo numerosi nuovi incontri a partire dalla seconda metà di ottobre.

Partecipare all’HDG Italia è ovviamente gratuito e potete iscrivervi direttamente alla pagina ufficiale così da restare sempre aggiornati sui prossimi meetup. Partecipando è poi possibile vincere dei premi e ricevere un attestato. Ulteriori informazioni e la procedura di iscrizione le trovate su meetup.com/hdg-italia.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui