Starfield: supporto per mod, creazione personaggio e presentazione, novità da Todd Howard

Starfield è stato uno degli argomenti toccati da Todd Howard, creative director di Bethesda, nel corso della sua sessione AMA con gli utenti di Reddit, in cui ha risposto a varie domante riferendo anche di alcune novità interessanti per quanto riguarda il supporto per mod nel nuovo RPG, la creazione del personaggio e quando il gioco verrà presentato in maniera più estesa.

Ovviamente non è entrato molto nel dettaglio, ma Howard ha chiaramente riferito di essere molto “emozionato” per quello che si prospetta riguardo la creazione del personaggio principale in Starfield, che è un aspetto su cui il team ha lavorato particolarmente: “Sono molto emozionato per quello che il team ha fatto sulla creazione del personaggio qui, inclusa la scelta del background, delle abilità età.

Potete anche scegliere il pronome da usare (he, she, they) e abbiamo registrato tutti i dialoghi rilevanti in base a tali diverse scelte”.

Questo rappresenta un elemento importante in termini inclusivi, comprendendo anche la possibilità di creare un personaggio che abbia identità o orientamenti sessuali differenti, un aspetto che richiede anche una notevole cura nel doppiaggio delle varie possibilità che emergono in base alla scelta dei giocatori.

Starfield avrà inoltre il supporto per le mod in via ufficiale: “Il nostro piano è di avere il pieno supporto per le mod come i nostri giochi precedenti”, ha affermato Howard, “la nostra community di modder è stata con noi per 20 anni, amiamo quello che fanno e speriamo di vedere altri riuscire a farsi una carriera a partire da questo”. Non è chiaro però se il supporto per mod sia previsto solo per PC o allargato anche alle console.

Infine, Todd Howard ha confermato che la prossima presentazione di Starfield avverrà la prossima estate, non prima. Questo non esclude eventuali teaser o materiali vari dedicati al gioco, ovviamente, ma una presentazione estesa del gameplay non arriverà prima dell’estate 2022: rispondendo a un utente che chiedeva quali innovazioni possiamo aspettarci da Starfield, Howard ha risposto “Preferiamo semplicemente mostrarlo, cosa che dovrebbe avvenire la prossima estate. Siamo felici dei progressi che siamo stati in grado di fare, alcuni dei quali sono visibili anche nel primo trailer che è registrato in-game”.

Nelle ore scorse, da un’intervista era emerso che Bethesda punta su IA e NPC complessi nel futuro e che ha già delle idee per Fallout 5, ma prima vengono Starfield e The Elder Scrolls VI. Inoltre, sempre Howard ha ribadito che i giochi single player fanno parte di Bethesda.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui