Starfield è molto grande e durerà a lungo, deriva da Skyrim alcune caratteristiche

Starfield sarà un gioco molto grande e duraturo, secondo quanto riferito dal director Todd Howard a The Telegraph in un’intervista, traendo alcune caratteristiche da Skyrim in termini di esplorazione e costruzione del mondo ma evolvendole in maniera sostanziale.

Si tratta comunque di un gioco in linea con lo stile classico di Bethesda, derivante dunque dall’esperienza accumulata dai giochi precedenti. “Sono presenti città costruite in maniera simile a come abbiamo fatto in precedenza”, ha spiegato Howard rispondendo alla domanda sulla possibilità di vedere città e come queste siano costruite.

Starfield sarà incentrato sull'esplorazione, come si conviene a un RPG Bethesda nello spazio
Starfield sarà incentrato sull’esplorazione, come si conviene a un RPG Bethesda nello spazio

“Ci sono ambientazioni diverse, così come siamo abituati a fare, e vogliamo che l’esperienza dell’esplorazione sia soddisfacente e spinga a proseguire come succede nei nostri giochi precedenti”, ha affermato il director, tuttavia Starfield avrà anche delle caratteristiche peculiari rispetto ai giochi precedenti di Bethesda.

“Ci sono alcuni elementi diversi che derivano dal soggetto in questione, ma anche le caratteristiche che ci piacciono particolarmente nei giochi. Vogliamo farvi puntare in una direzione e camminare verso quella, e in questo processo far salire la curiosità e possibilmente premiarla nel migliore dei modi”.

Starfield sarà comunque un gioco “molto grande”, questo Todd Howard tiene a specificarlo in maniera particolare, derivando comunque dalla tradizione delle serie precedenti di Bethesda. “La gente sta ancora giocando Skyrim e noi abbiamo imparato molto da quel gioco. Abbiamo passato più tempo nella costruzione del mondo di Starfield per fare in modo che possa essere giocato per molto tempo, nel caso si abbia voglia di continuare a giocarlo a lungo”.

“Ci abbiamo inserito più agganci per tornare ad attirare il giocatore, rispetto a quelli che abbiamo aggiunto in un secondo momento in Skyrim per esempio”. L’idea è dunque fornire un ampio universo esplorabile sia seguendo la storia principale che le missioni facoltative, consentendo di continuare a giocare a Starfield per un periodo di tempo potenzialmente molto lungo. Il senso è cercare di offrire esperienze profonde e gratificanti sia per coloro che vogliono seguire semplicemente la storia principale, sia per chi invece vuole continuare ad esplorare e giocare a lungo, in particolare offrendo contenuti e traguardi per questi ultimi.

Tuttavia, non ci sono ancora informazioni precise sulla quantità di ore richieste per terminare il gioco. Se vogliamo fare un parallelo con Skyrim, la storia principale richiede circa tra le 30 e le 40 ore, la storia più gli extra principali vanno oltre le 100 ore ma per completarlo totalmente si deve andare oltre le 200 ore di gioco. Abbiamo visto il trailer di presentazione di Starfield all’E3 2021, con Howard che l’ha definito una sorta di Skyrim nello spazio, o un simulatore di Han Solo.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui