Sono in arrivo importanti cambiamenti per la gestione dei file su Android 11

Google sta per apportare alcuni importanti cambiamenti per tutte le app Android che necessitano dell’accesso allo spazio di archiviazione di un dispositivo. A partire dal prossimo 5 maggio, infatti, come riportano i colleghi di XDA, gli sviluppatori proprietari di app come file manager o che in generale necessitano dell’accesso allo spazio di archiviazione, devono informare Google del perché necessitano questa feature altrimenti non potranno più rilasciare aggiornamenti per i dispositivi muniti di Android 11.

L’appuntamento è il 5 maggio

Ad oggi, su indicazione di Google, tutte le applicazioni che necessitano dell’accesso allo spazio di archiviazione interno, utilizzano le API di livello 29 (Android 10) requestLegacyExternalStorage=true nel proprio Manifesto. Da maggio in poi tutti gli sviluppatori dovranno utilizzare le API di livello 30 (Android 11) MANAGE_EXTERNAL_STORAGE per accedere alla memoria, la cui richiesta di consenso verrà mostrata con il nome di “Accesso a tutti i file” – “All File Access“.


android 11 accesso tutti i file novità

Come sottolinea Google nell’apposita pagina di supporto, tutte le applicazioni per Android 11 che necessitano di questa specifica funzione potranno essere caricate a partire dal mese di maggio 2021. All’interno della stessa pagina di supporto, inoltre, vengono dichiarate tutte le eccezioni, i casi limite di utilizzo e gli eventuali utilizzi impropri della funzione “Accesso a tutti i file”, oltre alle API alternative a cui fare riferimento.

Se siete sviluppatori Android e le vostre applicazioni necessitano di accedere allo spazio di archiviazione, vi consigliamo di leggere attentamente le informazioni pubblicate da Google.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui