SNK ora è posseduta per il 33% dal Principe ereditario dell’Arabia Saudita

In queste ore stanno arrivando dei report dall’Asia che confermano un’operazione economica piuttosto importante. Sembra che il Principe ereditario dell’Arabia Saudita, attraverso la società EGDC, abbia comprato il 33% di SNK per 223 milioni di dollari. Questo rende Mohammed bin Salman bin Abdulaziz Al Saud l’azionista di maggioranza dello sviluppatore di Samurai Shodown, Metal Slug e King of Fighters.

L’accordo, firmato oggi, prevede che l’Electronic Gaming Development Company (EGDC) acquisti il 33% delle azioni dello storico sviluppatore giapponese. L’operazione, però, sembra essere stata completamente finanziata dal Principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman bin Abdulaziz Al Saud come parte del programma “Saudi Vision 2030“, un piano pensato per dare all’economia saudita delle fonti di guadagno diverse dal petrolio.

Le azioni di SNK sono salite del 30% in seguito alla notizia.

Mohammed bin Salman bin Abdulaziz Al Saud è un personaggio piuttosto controverso, perché sospettato di essere il mandante dell’assassinio del dissidente Jamal Khashoggi nel 2018 e di condannato a morte 37 attivisti nel 2019.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui