Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan

Recensione Xiaomi Mi Reader ProXiaomi è ormai una compagnia orientata ai mercati globali, ma spesso sembra dimenticarsene. Come spiegare altrimenti il continuo rilascio di prodotti dedicati esclusivamente al mercato cinese, ma che potrebbero ottenere un ottimo successo anche sui mercati di tutto il mondo?

Un chiaro esempio è rappresentato da Xiaomi Mi Reader Pro, il nuovo e-reader del colosso cinese che avrebbe tutte le carte in regola per sfidare i big del settore, Kobo e Amazon, ma che preferisce rimanere un prodotto di nicchia sui mercati occidentali, destinato a qualche Mi Fan e a pochi altri.

Ho avuto la possibilità di provarlo per un paio di mesi, per scoprirne pregi e difetti, uno su tutti la presenza della sola lingua cinese. Una decisione quantomeno bizzarra, se pensiamo che anche le ROM MIUI cinesi dispongono quantomeno della lingua inglese, più che sufficiente per garantirne la semplicità di utilizzo anche a chi, come il sottoscritto, il cinese non lo conosce.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 1

Un’occasione persa

A mio avviso è un’occasione persa, visto che con la lingua inglese un simile prodotto avrebbe potuto avere un ottimo successo anche sui mercati internazionali, senza dover attendere l’improbabile arrivo di una versione globale. Forse Xiaomi non vuole confrontarsi con i colossi del mercato, o forse sta semplicemente aspettando il momento giusto.

In ogni caso l’utilizzo non è impossibile, anche perché basta davvero poco per rendere comprensibili i menu e utilizzare il lettore senza particolari problemi. Potete scegliere la strada “difficile”, lasciando tutto in cinese e lasciandovi guidare dalle icone, che permettono di collegarsi al WiFi per gli aggiornamenti e di aprire i libri, che potete caricare tramite la porta USB Type-C nella parte bassa. Non è il massimo della vita ma è semplice imparare a utilizzarlo.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 2

Oppure, ed è la soluzione che ho preferito dopo una settimana di test, potete tradurre alcune scritte in inglese, installare un launcher alternativo e un lettore di e-book, scegliendo tra le decine a disposizione. Si tratta di una operazione molto semplice, che richiede una decina di minuti, e che vi garantisce la possibilità di destreggiarvi più facilmente tra le voci di sistema (non tutte) e di avere un’applicazione nella vostra lingua preferita.

Va detto che in entrambi i casi vengono correttamente riconosciuti i caratteri occidentali, inclusi tutti i caratteri accentati italiani, quindi non avrete alcun tipo di problema a leggere qualsiasi tipo di libro, saggio o manuale. La guida che ho utilizzato è consultabile a questo indirizzo e include i link ad alcuni launcher alternativi che andranno a sostituire quello originale. Io ho scelto MiReader Launcher per il suo aspetto minimale, ma ce ne sono altri due tra cui scegliere.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 3

Sta a voi ottenere il file apk di un’applicazione in grado di leggere e-book, con la possibilità di installare e utilizzare anche l’app Kindle e quella Kobo, che però non sono esenti da difetti. Dopo alcuni test ho optato per Moon Reader, il più stabile tra i lettori che ho provato, ma non escludo che ce ne siano altri di migliori da utilizzare.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 4

Va comunque detto che è possibile utilizzare il tutto anche senza modifiche, le icone del launcher originale sono chiare, l’organizzazione delle copertine dei libri è chiara e la lettura avviene senza alcun problema. Al massimo potete aiutarvi a memorizzare la posizione dei comandi con uno smartphone sul quale far girare Google Translate.

Dopo questa premessa doverosa per chiarire che Xiaomi Mi Reader Pro è adatto a chiunque a patto di accettare alcuni compromessi, vediamo come si è comportato nel corso dei miei test.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 5

Design e materiali

Quello che mi ha colpito maggiormente di questo e-reader è lo spessore, decisamente ridotto (appena 7 millimetri) con una qualità costruttiva esemplare. Lo schermo è a filo con le cornici, visibili ma non troppo fastidiose, solo la cornice inferiore è grandicella, ospitando il tasto Home che permette di tornare sempre alla pagina iniziale.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 6

La cover posteriore è in plastica di buona qualità, leggermente satinata per migliorare il grip, molto buono in ogni situazione. Il peso è decisamente contenuto, appena 251 grammi, il che rende questo e-reader comodo da utilizzare in qualsiasi situazione, a letto come su una sdraio, sul divano o su un mezzo di trasporto, senza risultare particolarmente pesante.

Funzionalità

Il punto di forza di Xiaomi Mi Reader Pro è indubbiamente la presenza di Android 8.1, che vi permette di installare launcher alternativi e applicazioni pensate per smartphone e tablet, semplicemente copiando il relativo file apk e installandolo attraverso il file manager.

Di alta qualità lo schermo, un E-Ink Carta da 7,8 pollici con risoluzione di 1872 x 1404 pixel, davvero ben definito e perfettamente leggibile in ogni situazione. Ho particolarmente apprezzato i tanti livelli di illuminazione (frontale) e la possibilità di regolare la temperatura della stessa, così da risultare più calda e meno fastidiosa di sera o di notte, senza affaticare particolarmente la vista. L’illuminazione risulta perfettamente omogenea, senza quegli aloni che capita di vedere su qualche e-reader della concorrenza, anche sui più costosi.

Molto reattivo il touch, con la possibilità di regolare le zone di tocco per cambiare pagina nelle due direzioni e per accedere al menu delle impostazioni. È possibile cambiare font con l’app originale, e ovviamente anche con il vostro reader preferito, con una decina di font per i contenuti in cinese e tre diversi font occidentali.

Il cambio pagina è sostanzialmente perfetto ed è possibile impostare il refresh completo a ogni pagina, per evitare aloni e scritte persistenti che rovinano il piacere della lettura. Sono presenti la connettività WiFi, per aggiornare il firmware e per scaricare e-book (ma solo dallo store cinese) e il Bluetooth.

In questo modo è possibile connettere il lettore a computer o smartphone ma anche a cuffie Bluetooth, nel caso in cui voleste ascoltare musica mentre leggete. Non ho effettuato questo test, visto che a mio avviso la musica rovina l’esperienza di lettura, ma sappiate che avete anche questa possibilità.

Ampio il numero di formati supportati, con i classici PDF ed ePub affiancati da Mobi, TXT, DJVU, HTML, RTF e molti altri, immagini PNG, JPG, TIFF e BMP e audio in formato WAV e MP2.

Ampio anche lo spazio di archiviazione a disposizione dell’utente, con 32 GB di memoria (non espandibile) affiancati da 2 GB di RAM che permettono al sistema di operare in maniera molto fluida, grazie anche alla presenza di un processore quad core.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 10

Autonomia

Gli e-reader con schermi e-ink offrono tipicamente un’autonomia di qualche settimana e Xiaomi Mi Reader Pro non è da meno. In oltre due mesi di utilizzo ho dovuto ricaricarlo una sola volta, oltre a quella iniziale dopo la prima configurazione. Un risultato davvero ottimo, oltre un mese di autonomia utilizzandolo in media 30 minuti al giorno, con la retroilluminazione accesa attorno al 50% e con il WiFi acceso (non per necessità ma perché mi sono scordato di spegnerlo).

La ricarica avviene tramite il connettore USB Type-C posto nella parte bassa del dispositivo e richiede un paio d’ore per ricaricarsi completamente. Nella confezione di vendita, molto spartana, è presente solo un cavo USB Type-C, oltre ovviamente al lettore.

Recensione Xiaomi Mi Reader Pro, un e-reader per veri Mi Fan 11

In conclusione

Vale la pena acquistare Xiaomi Mi Reader Pro? Se guardiamo al prezzo la risposta è chiaramente no: circa 240 euro, un prezzo molto simile a quello di Kobo Forma e Kindle Oasis, i modelli contro ai quali va a scontrarsi, con il vantaggio, per gli ultimi due, di essere disponibili in italiano e con un supporto di primo livello.

Se siete dei Mi Fan accaniti, e non vi crea problema avere qualche menu in cinese (che con ogni probabilità non userete mai dopo le impostazioni inziali), allora Mi Reader pro è un lettore eccezionale, che vale la cifra a cui viene venduto: ottima ergonomia, peso e spessore contenuto, schermo di altissima qualità, illuminazione pressoché perfetta e supporto per qualsiasi tipo di contenuto, a differenza dei due concorrenti che non permettono di leggere tutti i formati in circolazione.

Se, come me, siete dei Mi Fan e vi appassiona tutto ciò che riporta un logo Mi impresso, allora non vi resta che acquistarlo su Banggood, che ringraziamo per il sample, utilizzando il link sottostante.

Acquistate Xiaomi Mi Reader Pro a 237,50 euro su Banggood

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui