PS5 e Xbox Series X: per Todd Howard non occorre fare giochi più grossi degli attuali

Per Todd Howard di Bethesda, su PS5 e Xbox Series X e S non bisogna fare necessariamente giochi più grossi della generazione precedente tanto per il gusto di farlo. Il capo dello studio delle Elder Scrolls ne ha parlato in un’interessante intervista rilasciata a The Guardian, in cui ha toccato anche altri argomenti.

Todd Howard: “Voglio vedere più reattività (dei mondi di gioco ndr), più sistemi che interagiscono dando ai giocatori modo di esprimersi. Penso che puntare a dimensioni sempre più grosse non è l’obiettivo migliore.

Si tratta di un punto di vista interessante, dato che è stato espresso dal capo dello studio che sta realizzando Starfield e The Elder Scrolls VI, due giochi open world per cui i giocatori hanno delle aspettative altissime.

C’è quindi da temere che saranno due titoli “piccoli”? Non lo crediamo. In realtà la speranza è che siano semplicemente giusti. Del resto ormai dovrebbe essere noto che gli open world titanici da più cento ore finiscono per spaventare molti giocatori, più che coinvolgerli. Starfield e The Elder Scrolls VI dovrebbero uscire nel corso di questa generazione, anche se non si sa ancora bene quando e per quali piattaforme.

Starfield

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui