L’input vocale multilingue è troppo scomodo su Android

Sembra strano, ma non tutti i metodi di immissione vocale su Android funzionano allo stesso modo. Applicazioni come Google Chrome e Google Maps utilizzano un diverso tipo di input vocale rispetto a Gboard o all’App Google e seguono rigidamente l’impostazione della lingua di sistema senza offrire un modo rapido per cambiarla.

Qualora si volesse eseguire una ricerca su Chrome o Maps in una lingua diversa, al momento è necessario modificare l’impostazione della lingua di sistema principale ogni volta, oppure utilizzare l’input vocale di Gboard come soluzione alternativa per l’inserimento di testo nel campo di ricerca, ignorando la ricerca vocale incorporata in entrambe le app.

Il livello di scomodità è incrementato dai numerosi luoghi in cui le impostazioni della lingua per diversi metodi di input vocale sono accessibili su Android: l’impostazione a livello di sistema che controlla il metodo di immissione, l’impostazione di digitazione vocale dell’App Google e le impostazioni di Google Assistant, oltre a ulteriori impostazioni della lingua specifiche dell’app.

Nonostante le tantissime impostazioni della lingua, non c’è modo di rendere il sistema di input vocale integrato correttamente multilingue, inoltre è troppo scomodo modificarlo frequentemente. Forse è giunto il tempo che Google sostituisca completamente il vecchio metodo di input vocale.

Potrebbe interessarti: 12 trucchi per usare al meglio Google Traduttore

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui