John Deere punta alle macchine agricole autonome

L’applicazione di tecnologie avanzate e dell’intelligenza artificiale per la movimentazione dei mezzi gestita dagli algoritmi non è solo quella che sta dando vita alle self-driving car. A ricordarlo è oggi l’acquisizione della startup californiana Bear Flag Robotics da parte di John Deere. Chi conosce il marchio non faticherà a immaginarne l’obiettivo: la creazione di macchine agricole autonome.

Bear Flag Robotics è l’acquisizione di John Deere

L’entità dell’assegno staccato per portare a termine con successo la trattativa e giungere a una stretta di mano ammonta a 250 milioni di dollari. La realtà comprata è stata fondata nel 2017 e ha sede nel cuore della Silicon Valley.

Tra i punti di forza della tecnologia sviluppata, il fatto di poter essere integrata sui mezzi esistenti già in commercio. Riportiamo di seguito in forma tradotta le parole attribuite nel comunicato stampa a Jahmy Hindman, Chief Technology Officer di John Deere.

Vediamo le tecnologie autonome come un importante passo in avanti per consentire agli agricoltori di far leva sulle loro risorse in modo strategico, per soddisfare il fabbisogno alimentare del mondo creando al tempo stesso un sistema più sostenibile e profittevole. Il talentuoso team di Bear Flag, composto da professionisti, ingegneri e tecnici, ha dato prova delle sua abilità portando soluzioni avanzate sul mercato.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui