IO cade, 6000 richieste al secondo per il Cashback

Sono ore complicate per il team al lavoro sull’applicazione IO: con il via al Cashback di Stato fissato per domani, sono tanti coloro che stanno provando a connettersi per aggiungere i propri metodi di pagamento e aderire all’iniziativa. Quanti? Circa 6.000 richieste ogni secondo stando a quanto riferito da PagoPA a Repubblica. Un volume tale da provocare qualche anomalia.

Tutti su IO e l’app non carica, alla vigilia del Cashback

La conseguenza quasi inevitabile è il manifestarsi di problemi a partire dall’impossibilità di avviare correttamente IO rimanendo fermi alla prima schermata in attesa dell’inizializzazione.

Problemi all'app IO: Inizializzazione

Chi riesce a superare questo primo step, non appena effettuato l’accesso alla sezione Portafoglio, si trova al momento impossibilitato ad aggiungere nuove carte o altri metodi di pagamento.

IO: la sezione Portafoglio mostra qualche problema

Dal profilo social ufficiale giungono rassicurazioni sull’evolversi della situazione: i tecnici sono al lavoro per risolvere i problemi nel minor tempo possibile.

Ricordiamo infine che è possibile aderire all’iniziativa Cashback di Stato anche senza smartphone e senza per forza di cose passare dall’applicazione IO. A tal proposito rimandiamo a un articolo pubblicato oggi su queste pagine che elenca i metodi alternativi disponibili, offerti da una serie di Issuer Convenzionati (soggetti che hanno emesso gli strumenti di pagamento elettronico scelti dai cittadini per partecipare al Cashback e che hanno sottoscritto una convenzione con PagoPA). Sono American Express, BancomatPAY, BancoPosta, PostePay, CREDEM, Flowe, Hype, Nexi Pay, Satispay, Sella e YAP. In merito viene precisato che:

La registrazione al Cashback dal sistema di un Issuer Convenzionato ti consente di gestire la tua partecipazione al programma relativamente alle sole transazioni effettuate con lo strumento di pagamento elettronico emesso da quello stesso Issuer e attivato ai fini del Cashback.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui