Intel Studios chiama, Hollywood non risponde

Intel ha chiuso i propri Intel Studios, la grande infrastruttura messa in piedi per dar vita a quello che avrebbe dovuto essere il futuro del cinema. Lo chiamavano “film volumetrico“, girato dentro una sfera entro il quale si sarebbe potuto simulare un movimento di macchina altrimenti non ripetibile in altri contesti. Non sapremo se è per i difetti emersi nel frattempo, se per una scarsa sostenibilità economica o se per le difficoltà che il cinema sta attraversando in questa fase, ma gli Intel Studios (vedi le immagini) sono ora su un binario morto e saranno dismessi.

Le decantate performance in occasione del recente 77esimo Festival del Cinema di Venezia ne erano probabilmente il canto del cigno. Era il mese di settembre quando un film girato in questa sfera gigante veniva presentato al concorso:

Intel Studios guida il futuro della creazione dei contenuti con la nuova generazione di tecnologie di ripresa cinematografica e di produzione, che rendono possibile la trasformazione del contenuto registrato in un contenuto di realtà virtuale, realtà aumentata e sei gradi di libertà (6DoF) basati sul movimento. Dopo aver presentato la precedente produzione al Tribeca Film Festival e al Festival di Cannes, Venezia è il momento decisivo in cui Intel Studios mostra le esperienze interattive che rivelano le potenzialità e il futuro dei lungometraggi volumetrici.

Se gli Studios (una commistione di riprese ad alta definizione e server farm per l’archiviazione e la rielaborazione delle immagini) dovevano diventare uno strumento a disposizione di Hollywood, non c’era forse anno più infausto per iniziare ad operare. Il gruppo continua ora a predicare fiducia nei confronti delle riprese “volumetriche”, ma al tempo stesso rimanda ogni eventuale impegno in tal senso a momenti migliori.

Per ora il percorso degli Intel Studios termina qui. Ma “the show must go on“, quindi per il futuro non è detto che il progetto non possa essere rilanciato, anche sulla base di queste prime esperienze messe a segno in questi mesi.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui