Il CEO di Tripwire, John Gibson, lascia la compagnia dopo i commenti anti aborto

A seguito dei commenti a supporto della legge anti aborto texana, il CEO di Tripwire, John Gibson, ha lasciato la compagnia. Tripwire (Maneater, Chivarly 2…) ha annunciato che a prendere il posto di Gibson sarà il co-fondatore e attuale vice-presidente Alan Wilson.

“I commenti fatti da John Gibson sono una sua opinione personale e non riflettono quelli di Tripwire Interactive come azienda”, ha scritto Tripwire. “I suoi commenti non hanno rispettato i valori di tutto il nostro team, i nostri partner e gran parte della nostra comunità. Il nostro team di leadership di Tripwire è profondamente dispiaciuto e siamo impegnati nell’intraprendere azioni rapide e nel promuovere un ambiente più positivo”.

Chivarly 2 è uno dei giochi di Tripwire
Chivarly 2 è uno dei giochi di Tripwire

“Con effetto immediato, John Gibson si è dimesso da CEO di Tripwire Interactive. Il co-fondatore e attuale vicepresidente, Alan Wilson, assumerà il ruolo di CEO ad interim. Alan è stato con la società fin dalla sua formazione nel 2005 ed è un leader attivo sia negli affari che nello sviluppo dello studio.”

“Alan lavorerà con il resto del team di leadership di Tripwire per prendere provvedimenti con i dipendenti e i partner per affrontare le loro preoccupazioni, compresa l’esecuzione di una riunione per tutta l’azienda e la promozione di un dialogo aperto con la leadership Tripwire e tutti i dipendenti. La sua comprensione sia della cultura dell’azienda che della visione creativa dei nostri giochi guiderà il team attraverso questa transizione, con il pieno sostegno degli altri leader di Tripwire”.

Per tutti i precedenti commenti di Gibson sulla questione, potete leggere la nostra notizia dedicata.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui