Il cashback di Natale ha problemi con i pagamenti contactless ma c’è un rimedio

Il “cashback di Natale” è una delle iniziative più chiacchierate del momento ed è anche per questo che pure i vari problemi che gli utenti stanno riscontrando nelle attività di tutti i giorni ottengono un maggiore risalto mediatico.

Ricordiamo che si tratta di un’iniziativa volta ad incentivare gli acquisti effettuati con carta di credito e bancomat nei negozi “fisici” ed in virtù della quale è possibile ottenere fino al 10% di rimborso dallo Stato su quanto viene speso (la soglia massima nel periodo 8 – 31 dicembre è 1.500 euro, per un totale di rimborso massimo di 150 euro e con almeno 10 transazioni eseguite).


Il cashback di Natale e i pagamenti contactless

Si stanno moltiplicando le segnalazioni di utenti che hanno effettuato pagamenti con la propria carta in modalità contactless (ossia avvicinandola al POS senza digitare il PIN) e hanno notato che non sono stati conteggiati dall’app IO tra quelli validi ai fini dell’iniziativa.

Pare che il problema sia legato alle carte co-badge, quelle cioè che riportano i loghi di due circuiti di pagamento differenti (ad esempio, PagoBANCOMAT e Maestro oppure PagoBANCOMAT e V-Pay) e a cui sono associati due distinti codici identificativi PAN, quello PagoBANCOBAT e un secondo relativo all’altro circuito.

Stando a quanto spiegato da PagoPA, tale problema “si verifica nel caso in cui l’utente abbia registrato nella sezione Portafoglio dell’app IO la propria carta di debito utilizzabile su doppio circuito PagoBANCOMAT/Maestro o PagoBANCOMAT/V-Pay solo con la procedura guidata relativa alle carte PagoBANCOMAT e non anche come “carta di credito, debito o prepagata”, se precedentemente abilitata ai pagamenti online”.

Per risolvere tale inconveniente è necessario registrare la carta sull’app IO due volte, una per ciascun circuito mentre a gennaio sarà rilasciata una nuova versione dell’applicazione che consentirà agli utenti titolari di questa tipologie di carte di partecipare al programma caricando anche questo secondo PAN, così da poter usufruire senza problemi del cashback di Stato che prenderà il via nel 2021.

Leggi anche: come avere il cashback senza SPID e IO

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui