Google Telefono permette (di nuovo) di registrare le chiamate in Italia

In questi giorni è tornata a fare capolino anche in Italia la funzione di Google Telefono che permette di registrare le chiamate sugli smartphone Android.

Avvistata con un paio di settimane di anticipo su alcuni smartphone della serie Pixel, adesso la funzione sembra essere finalmente in distribuzione anche per gli smartphone di altri brand che usino Google Telefono come dialer telefonico predefinito.

Una premessa

Prima di passare a vedere la nuova funzione in rilascio per Google Telefono anche in Italia, occorre aprire una breve parentesi sulle registrazioni delle chiamate, un tema che non manca mai di far discutere per le implicazioni sotto il profilo della privacy.

In Italia, è legale registrare una chiamata, anche all’insaputa dell’altro interlucore, a patto che colui che effettua la registrazione sia parte della conversazione. Dal punto di vista legale, la registrazione viene equiparata ad una presa di appunti scritti da parte dell’interlocutore.

Ben diverso, invece, è il caso della registrazione di una chiamata alla quale non si partecipi: in quel caso ci troviamo di fronte ad una vera e propria intercettazione e la disciplina da rispettare è ben più rigorosa.

Registrare chiamate con Google Telefono in Italia

La funzione di Google Telefono che permette di registrare le chiamate, come si diceva in apertura, è in roll out anche in Italia e non solo per i device Made by Google, ma anche per gli smartphone di brand, come Xiaomi (includendo nel discorso Redmi e POCO), Motorola, OnePlus e altri, che lo usano di default.

Come potete vedere dagli screenshot riportati di seguito, nel menù Impostazioni di Google Telefono compare la nuova voce Registrazione della chiamata, il cui sottomenù permette di stabilire un intervallo di cancellazione delle registrazioni – Mai, Dopo 7 giorni, Dopo 14 giorni, Dopo 30 giorni – o di eliminarle tutte quante.

A chiamata in corso, tra le varie opzioni compare anche Registra e la registrazione effettuata può essere ascoltata entrando nella cronologia della chiamate con quel determinato contatto.

Prima di avviare la registrazione, Google Telefono mostra un avviso pop-up che: invita l’utente a rispettare le leggi in materia di registrazione delle conversazioni; segnala che a tutti i partecipanti verrà notificato l’avvio della registrazione; ricorda che le registrazioni vengono archiviate solo sulla memoria dello smartphone.

Come installare l’ultima versione di Google Telefono

Gli screenshot che vedete qui sopra provengono da uno smartphone su cui è installata l’ultima versione beta dell’app Google Telefono, tuttavia il roll out della funzione di registrazione delle chiamate viene effettuato da Big G lato server. Comunque, potete scaricare la versione più aggiornata dell’applicazione per Android dal Google Play Store cliccando sul badge sottostante.

Leggi anche: Come registrare le chiamate su Android con un’app gratuita (anche di Whatsapp, ecc.)

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui