Google Pixel 5 sarebbe potuto uscire con chip Tensor: eccone la dimostrazione

Google Pixel 6 e Google Pixel 6 Pro sono i primi smartphone della casa di Mountain View a disporre di un chip “costruito in casa”, il tanto chiacchierato Tensor. Ma se vi dicessimo che il primo sarebbe potuto essere Google Pixel 5?

Google Pixel 5 con chip Tensor: Big G ci aveva pensato

Uno sviluppatore XDA ha scovato alcuni elementi che proverebbero dei test del chip Tensor già con Google Pixel 5, smartphone poi uscito a inizio autunno 2020 con il SoC Qualcomm Snapdragon 765G. Scavando un po’ nei file del kernel si è imbattuto in due varianti di chip Tensor, internamente denominato “gs101“.

La prima ha come nome in codice gs101-b0, la seconda gs101-a0: sappiamo che il primo è il SoC utilizzato sui due Google Pixel 6, mentre è la prima volta che ci imbattiamo nella seconda versione. Scavando ancora un po’ lo sviluppatore è riuscito a scoprire che quest’ultima sarebbe collegata a un dispositivo con nome in codice Whitefin, già spuntato qualche mese fa: ebbene potrebbe trattarsi di una variante di Google Pixel 5 con chip Tensor.

Questo significa che probabilmente la casa di Mountain View ha testato il SoC già con il “vecchio” Pixel. Non ha mai visto la luce per qualche problema insorto o perché si trattava solo di alcuni test? Non si è rivelato pronto per il lancio e quindi è stato posticipato sui modelli successivi? Chissà.

Leggi anche: recensione Google Pixel 6 Pro

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui