Google Foto si prepara alla rivoluzione e lancia un nuovo utile strumento

Alla fine dello scorso anno il team di Google ha annunciato un’importante modifica della politica di Google Foto per quanto riguarda la conservazione delle immagini in alta qualità, stabilendo che a partire da martedì 1 giugno 2021 le nuove foto e i nuovi video di cui gli utenti eseguono il backup vengano conteggiati per i 15 GB di spazio di archiviazione gratuiti forniti con ogni account Google o per lo spazio di archiviazione aggiuntivo che ciascun utente ha la possibilità di acquistare attraverso Google One.

Quando manca circa una settimana da quella fatidica data, il colosso di Mountain View ha deciso di pubblicare sul blog ufficiale un post per ricapitolare quella che sarà la nuova situazione e per rendere più facile la transizione.


Innanzitutto, è bene precisare che le foto e i video in alta qualità già sottoposti a backup prima dell’1 giugno 2021 non verranno conteggiati per lo spazio di archiviazione del proprio account Google (in pratica, rimarranno gratuiti ed esenti dal limite di archiviazione).

Inoltre, il colosso di Mountain View ricorda che ciascun utente può sfruttare l’apposito strumento che stima quando lo spazio disponibile potrebbe esaurirsi (trovate qui la pagina ad essa dedicata).

Google Foto

Google Foto ha un nuovo strumento

Il team di Google ha inoltre deciso di mettere un nuovo strumento a disposizione degli utenti che desiderano continuare a sfruttare Google Foto gratuitamente per la gestione dei propri contenuti multimediali.

Tale strumento di gestione dell’archiviazione mostra le foto o i video che gli utenti potrebbero volere eliminare, come le immagini sfocate, gli screenshot e i video di grandi dimensioni, in modo da ottenere il massimo dallo spazio di archiviazione (con la possibilità di deselezionare manualmente eventuali contenuti che si desiderano mantenere).

Google Foto

Infine, per rendere ancora più comprensibile per tutti gli utenti la nuova politica sull’archiviazione dei contenuti, il livello “Alta Qualità” sarà rinominato, divenendo “Risparmio di archiviazione”.

In sostanza, il team di Google Foto non torna sui propri passi ma vuole accertarsi che gli utenti siano ben consapevoli delle novità in vigore dalla prossima settimana ed evitare spiacevoli incomprensioni.


Ricordiamo che per gli utenti Google Pixel si applicheranno delle regole leggermente diverse:

  • i possessori di Google Pixel (modello del 2016) potranno continuare a salvare foto e video in Qualità Originale senza limiti di tempo o spazio
  • con Google Pixel 2 foto e video in Qualità Originale sono disponibili senza limiti di spazio (se caricati entro il 16 gennaio 2021) mentre i contenuti in Alta Qualità (o Risparmio di archiviazione) potranno essere caricati senza limiti
  • con Google Pixel 3 foto e video in Qualità Originale sono disponibili senza limiti di spazio (se caricati entro l’1 gennaio 2022) mentre dopo i contenuti potranno essere salvati in Alta Qualità (o Risparmio di archiviazione) senza limiti
  • i possessori di Google Pixel 3a, Pixel 4, Pixel 4a e Pixel 5 potranno salvare foto e video in Alta Qualità (o Risparmio di archiviazione) senza limiti

Continuerete a usare Google Foto o punterete su altri servizi?

Leggi anche: cosa cambia su Google Foto dall’1 giugno

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui