Gestire lo Smart Working tra privacy e sicurezza dei dati: il corso al 35% di sconto

Smart Working: nell’ultimo anno e mezzo abbiamo imparato tutti il significato di questa parola. Chi più, chi meno, ha saputo adattarsi alla nuova quotidianità, ma siamo davvero in grado di organizzarci al meglio e proteggere noi stessi dalle minacce della rete quando lavoriamo da casa? Il corso Udemy, in offerta speciale a 12,99 euro invece di 19,99, ti insegnerà a gestire lo Smart Working rispettando i quattro pilastri fondamentali del lavoro da remoto: privacy, cybersecurity, diritto del lavoro e cultura aziendale.

Il corso, composto da 16 lezioni e diverse risorse gratuite fra cui una check-list di sicurezza, ti insegnerà alcune nozioni utili per organizzare al meglio il lavoro da casa. Innanzitutto imparerai come pianificare un modello di Smart Working nel rispetto delle normative privacy, dopodiché verrai a conoscenza di cosa implica il telelavoro in termini di cultura aziendale e di rapporti con e tra dipendenti. Successivamente scoprirai i punti essenziali di una politica BYOD (Bring Your Own Device, ovvero “Porta il tuo dispositivo personale”), cosa prevede lo statuto dei lavoratori in merito ai controlli a distanza e quali sono i rischi più diffusi che possono minare alla nostra sicurezza online e quali sono le misure migliori per proteggersi.

Il corso – in offerta a 12,99 euro, con il 35% di sconto – non necessita di particolari conoscenze tecnico-normative ed è rivolto principalmente a coloro che hanno intenzione di introdurre lo Smart Working nella propria vita lavorativa. Parliamo quindi di imprenditori, dipartimenti di Risorse Umane, Dipartimenti IT, DPO e CISO. Il corso è rivolto anche a consulenti del lavoro e professionisti che voglio approfondire il tema per assistere al meglio i propri clienti.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui