Final Fantasy X: Tidus in origine era un idraulico

Una recente intervista pubblicata da Famitsu con Tetsuya Nomura, Kazushige Nojima e altre figure chiave dietro alla realizzazione di Final Fantasy X hanno svelato alcuni interessanti retroscena della realizzazione dell’indimenticabile decima fantasia finale. Ad esempio, sapevate che Tidus in origine era un idraulico?

Nell’intervista gli sviluppatori spiegano che Spira in parte si basa ad elementi del mondo reale. In particolare Nojima è stato fortemente ispirato da un viaggio in Okinawa. Inoltre durante lo sviluppo del gioco ha letto diversi libri di crittografia per realizzare il linguaggio degli Al Bhed e che questo era decisamente più complesso di quella che poi è stato adottato nel gioco finale.

Per quanto riguarda gli aneddoti sui protagonisti di Final Fantasy X, come accennato in apertura il concept iniziale di Tidus era quello di un idraulico. Una scelta presa all’epoca per giustificare le sezioni in acqua e subacquee del gioco. Solo in un secondo momento quest’idea è stata scartata, il che ha fatto sì che Tidus divenne l’astro nascente del Blitzball che tutti conosciamo. Una scelta che ha permesso di mantenere l’idea di “personaggio a suo agio nell’acqua” e al tempo stesso di creare un protagonista che si discostasse in modo netto dal resto del cast. Tuttavia non tutto del concept originale del personaggio è stato scartato. Nomura infatti spiega che gli abiti da atleta di Tidus sono in realtà una versione riveduta della sua tuta da idraulico.

Final Fantasy X
Final Fantasy X

L’intervista svela che in origine Auron doveva essere un personaggio silenzioso… o quantomeno ancor di più di quanto non lo sia già in Final Fantasy X. Tuttavia visto il suo ruolo di “guardiano” sia di Yuna che di Tidus gli sviluppatori hanno deciso di assegnargli un numero maggiore di linee di dialogo. Inoltre la sua età non è stata decisa in via definitiva se non nelle fasi avanzate dei lavori, una cosa comune nello sviluppo videoludico secondo Nomura.

Per concludere, Nojima ammette che probabilmente il personaggio di Jecht sarebbe differente se all’epoca dello sviluppo fosse stato padre. Infine ancora una volta si è accennato di Final Fantasy X-3 e di come non sia un progetto del tutto irrealizzabile. A tal proposito pochi giorni fa Tetsuya Nomura ha affermato di essere in possesso di una bozza di Final Fantasy X-3, ma che Final Fantasy 7 Remake ha la priorità al momento.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Games

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui