Cresce la base di utenti paganti di YouTube Music. Novità anche per YouTube

Nel terzo trimestre del 2020 Google ha dichiarato di avere 30 milioni di abbonati a YouTube Premium e YouTube Music Premium. YouTube Music ha ora oltre 50 milioni di clienti paganti, un traguardo che la società dichiara di aver raggiunto prima del previsto.

Google sta inoltre rendendo più facile scoprire e provare in anteprima le funzionalità sperimentali di YouTube. Ecco tutti i dettagli.

YouTube Music raggiunge i 50 milioni di iscritti prima del previsto

Secondo Bloomberg, il totale di 50 milioni di clienti paganti include gli abbonati a YouTube Music Premium e al più ampio servizio YouTube Premium, inoltre conteggia gli account “ancora in prova”, tuttavia Google non condivide le entrate esatte degli abbonamenti.

Questo traguardo è merito anche dell’operato di Lyor Cohen, ingaggiato cinque anni fa da YouTube per guidare le iniziative musicali. Il noto dirigente del settore di lunga data ha contribuito a ridurre il tasso di abbandono degli utenti abbonati e a individuare i mercati più favorevoli alla crescita della base di utenti paganti.

Attualmente sembra che YouTube abbia un successo particolare nei mercati emergenti, dove converte gli utenti gratuiti in utenti che pagano per un accesso offline e senza pubblicità.

Robert Kyncl, chief business officer di YouTube, ha dichiarato: Non credo che ci saremmo aspettati di arrivare a 50 milioni così velocemente. È andata meglio di quello che pensavamo”.

Le offerte uniche di YouTube Music e YouTube Premium stanno registrando una crescita impressionante in paesi come Corea, India, Giappone, Russia e Brasile, dove la musica è una grande passione.

YouTube rende più facile provare le funzionalità sperimentali

Nuovi banner nell’app YouTube chiedono direttamente agli utenti di provare tutti i tipi di opzioni sperimentali per un periodo di tempo limitato, un netto passo avanti rispetto al sistema precedente.

Alcuni abbonati a YouTube Premium hanno individuato dei banner che appaiono sulla schermata principale dell’app, offrendo loro la possibilità di abilitare direttamente le funzionalità sperimentali toccando il pulsante “Provalo” sotto le rispettive descrizioni.

È possibile provare solo una funzionalità alla volta, tuttavia si può passare da un test all’altro a piacimento, ma la momento gli utenti gratuiti devono continuare a utilizzare il portale Web dedicato alle nuove funzioni sperimentali di YouTube.

Potrebbe interessarti: YouTube Music sbarca su Samsung Galaxy Watch 4 grazie a Wear OS 3

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui