Consigli per proteggere la sicurezza dei propri dispositivi e dei propri dati personali


I gadget di Apple sono conosciuti per essere particolarmente sicuri rispetto a quelli della concorrenza. In realtà nemmeno i dispositivi iOS sono completamente esenti da furti informatici.



Come hanno evidenziato diversi episodi, gli hacker possono facilmente rubare informazioni personali, ad esempio fotografie. Per fortuna, per navigare sicuri è sufficiente mettere in atto alcune accortezze. Ecco tutti i metodi per poter dormire sonni tranquilli.

Imparate a riconoscere il Phishing

Il phishing è un tipo di truffa attraverso la quale un malintenzionato, fingendosi qualcun altro cerca di convincere l’utente a cedere informazioni personali.

Il phishing avviene spesso tramite SMS o e-mail. Il ladro invia alla vittima un messaggio che imita nell’aspetto quello di un fornitore legittimo di servizi, chiedendole di fornire dati riservati. Truffe di phishing ad esempio sono svolte da criminali che impersonano banche esistenti e inviano agli utenti messaggi che riprendono nel formato comunicati legittimi. Dentro di essi l’utente può essere reindirizzato a siti fasulli che chiedono di effettuare il login utilizzando i propri dati di pagamento, che vengono così facilmente derubate.

Mantenete il sistema operativo sempre aggiornato

Di recente, Apple ha annunciato la nuova versione del sistema operativo iOS. Se ci tenete alla sicurezza, vi conviene aggiornare i vostri dispositivi non appena l’update sarà disponibile.

Mantenere all’ultima versione il sistema operativo è vitale per garantire un buon livello di protezione. Infatti, è inevitabile che prima o poi per ogni versione del sistema vengano trovate falle nella sicurezza in grado di permettere a malintenzionati di introdursi nel vostro dispositivo. Aggiornare iOS non appena vengono introdotte nuove patch ci assicura che tutti i rischi conosciuti siano stati risolti.

Per controllare che il vostro dispositivo sia aggiornato, accedete alle Impostazioni Generali e selezionate Aggiornamento Software. Da qui potete controllare se avete aggiornamenti in arretrato e, nel caso, scaricarli.

Utilizzate una password forte

Di default, iOS offre all’utente la possibilità di proteggere il proprio dispositivo con una password a 4 cifre. Si tratta però di una misura non completamente adeguata, poiché il livello di sicurezza offerto da essa è molto inferiore rispetto a quello di una password più lunga. Per fortuna, Apple mette a disposizione la possibilità di utilizzare quest’ultimo tipo semplicemente modificando qualche impostazione. Ecco come fare:

  • Aprite le impostazioni;
  • Selezionate Face ID e codice e inserite la vostra password attuale;
  • Selezionate Cambia Codice ed inserite di nuovo la vostra password;
  • Selezionate Opzioni Codice e successivamente Codice alfanumerico personalizzato dalla finestra che si è aperta;
  • Inserite il nuovo codice.

Utilizzate una VPN se vi collegate a reti pubbliche



Nonostante l’ampia diffusione, le reti Wi-Fi pubbliche sono estremamente pericolose. Infatti, tutti i dati inviati o ricevuti tramite esse possono essere intercettati potenzialmente da chiunque, compresi i vostri dati, le vostre password, e tutte le informazioni condivise tramite internet. Per fortuna c’è una soluzione molto semplice: utilizzare una VPN, ovvero una Virtual Private Network. Lasciamo a questa pagina le spiegazioni: ma basta sapere che con una VPN tutta la vostra attività internet è criptata in maniera sicura, rendendo impossibile qualsiasi tipo di intercettazione. Con un servizio del genere non solo potete collegarvi tranquillamente ad una rete pubblica, ma sarete molto più sicuri in qualsiasi contesto durante la navigazione su internet.

Attivate l’autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori è ormai disponibile su un gran numero di applicazioni e pagine web, ed è consigliabile farne uso in tutti i casi. Consiste nella richiesta di inserire durante l’identificazione non solo una password, ma anche un codice inviato ogni volta al proprio numero di telefono oppure ad un’applicazione. In questo modo soltanto chi è in possesso del dispositivo fisico è in grado di effettuare il login, scongiurando rischi di furto di dati a distanza.

Un motivo per cui molte persone rinunciano ad attivare l’autenticazione a due fattori è la scarsa praticità: ogni volta che si vuole utilizzare un servizio che ne fa uso bisogna inserire manualmente un codice. Proprio per questo Apple ha introdotto la funzione dell’auto-riempimento: una volta ricevuto, il codice dell’autenticazione viene automaticamente copiato, e non resta altro che incollarlo dove richiesto. Pertanto, non c’è motivo di non attivare l’autenticazione a due fattori in tutte le applicazioni che lo consentono.

Scaricate un buon antivirus

Come dice il nome, gli antivirus sono software che hanno il fondamentale compito di proteggere il vostro dispositivo dai malware informatici, spesso chiamati semplicemente virus. Ve ne sono di svariati tipi, per ogni piattaforma e necessità. Potete confrontare qui alcuni di questi strumenti. In realtà, le probabilità che un dispositivo Apple venga infettato da un virus sono basse. Tuttavia, il rischio esiste comunque, soprattutto se si fa uso di jailbreak oppure se si scaricano applicazioni da store di terze parti.

Attivate l’opzione dell’inizializzazione dati

L’inizializzazione dei dati è un’opzione che permette di proteggere la propria privacy in caso di furto fisico del telefono. Essa consiste nell’eliminazione completa di tutti i dati nel caso la password venga inserita in maniera erronea per 10 volte consecutive. Tuttavia, è meglio che le informazioni vengano perse piuttosto che rubate e, considerato che sbagliare accidentalmente una password per dieci volte di fila sia virtualmente impossibile, è una precauzione che vale la pena prendere. Per attivarla dovete seguire questi passi:

  • Accedete alle impostazioni;
  • Selezionate Face ID e codice;
  • Inserite la vostra password;
  • Attivate la voce Inizializza Dati.

Salvate in cloud soltanto i dati più importanti

Per evitare di perdere i propri dati, farne il backup è estremamente consigliato. A tale scopo, Apple mette a disposizione il proprio servizio di iCloud: questa guida spiega tutti i passi per attivarlo. Occorre però prestare una certa attenzione a quali informazioni si salva sul cloud: infatti, non appena esse lasciano il vostro dispositivo, la loro incolumità non è garantita al 100%. Anche se può sembrare una possibilità remota, ci sono diverse tecniche attraverso le quali gli hacker si possono impossessare di fotografie o di altri dati privati salvati nel cloud.

È consigliabile, quindi, disattivare i backup automatici di iCloud, in modo da decidere manualmente che cosa salvare e cosa meno, magari scegliendo di conservare i dati più sensibili soltanto in locale.

Per farlo disattivare i backup automatici, basta selezionare nelle impostazioni la voce iCloud, schiacciare Archivio e Backup e infine disattivare l’opzione Backup iCloud.



Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre News su Apple
FONTE: www.applezein.net – articolo aggregato automaticamente da RSS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui