Apple deve consentire pagamenti in-app alternativi

Apple non può vietare agli sviluppatori di utilizzare sistemi di pagamento in-app alternativi. Questa è la conseguenza più importante dell’ingiunzione permanente emessa dalla giudice Yvonne Gonzalez-Rogers che si occupa della causa legale tra l’azienda di Cupertino e Epic Games. Ciò significa che sarà possibile evitare la commissione del 30% (o 15% in alcuni casi) che Apple incassa per ogni acquisto.

Epic Games vs Apple 1-0

Lo scontro tra Epic Games e Apple è iniziato ad agosto 2020, quando Fortnite è stato rimosso da App Store per violazione dei termini d’uso del servizio. La software house guidata da Tim Sweeney aveva aggiunto al gioco la sua piattaforma di pagamento per evitare la commissione del 30%. La giudice ha concluso che Apple non può proibire agli sviluppatori di inserire nelle app pulsanti e link esterni che consentono agli utenti di scegliere un altro sistema di pagamento. L’ingiunzione avrà effetto entro 90 giorni (9 dicembre), se Apple non presenterà appello.

La giudice ha tuttavia stabilito che, in base alle leggi antitrust statunitensi, l’azienda di Cupertino non è monopolista, sebbene abbia violato la Unfair Competition Law della California. Inoltre, dato che non ha rispettato il contratto sottoscritto, Epic Games dovrà pagare ad Apple circa 3,5 milioni di dollari, ovvero il 30% dei guadagni ottenuti attraverso il suo sistema di pagamento.

Epic Games non ha rilasciato nessuna dichiarazione al momento. Queste sono invece le parole di Apple:

Oggi la corte ha affermato ciò che sappiamo da sempre: l’App Store non viola la legge antitrust. Apple deve affrontare una concorrenza rigorosa in ogni segmento in cui operiamo e crediamo che clienti e sviluppatori ci scelgano perché i nostri prodotti e servizi sono i migliori al mondo. Rimaniamo impegnati a garantire che l’App Store sia un mercato sicuro e affidabile.

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Informatica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui