Amazon Fire TV Stick 4K abbraccia Android TV con questo porting

Amazon Fire TV Stick 4K è un dispositivo tanto semplice quanto comodo ma, al pari degli altri modelli della serie di appartenenza, soffre di qualche limitazione lato software che potrebbe essere superata installando un bel porting di Android TV.

Tutti i device Fire TV di Amazon – Stick e Cube – sono infatti dotati di sistema operativo Fire OS che, per quanto sia comunque basato su Android, non è paragonabile ad Android TV. Rispetto a quest’ultimo, per dire, sono assenti i Google Play Services e il Google Play Store, pertanto gli utenti devono accontentarsi dei servizi e dello store di Amazon.


Per quanto questi non siano il male assoluto e sebbene non manchi la possibilità di installare app da altre fonti tramite sideloading, avere i servizi di Big G e il Play Store sempre a disposizione sul dispositivo sarebbe nettamente più comodo.

Ancora una volta ci viene in soccorso il magico mondo del modding: è possibile installare un porting della UI di Android TV sull’Amazon Fire TV Stick, in questo caso 4K, seguendo la procedura descritta da “burcbuluku” di XDA-Developers. L’ulteriore nota a favore è che i servizi e l’app store di Amazon rimangono comunque a disposizione.

Android TV su Amazon Fire TV Stick 4K: procedura guidata

Prima di entrare nel merito della guida, ecco la lista di tutto ciò che occorre: un’Amazon Fire TV Stick 4K 2018 (codename mantis), una TV o un monitor, una chiavetta USB con formattazione Fat32, una tastiera, un mouse, un adattatore OTG. Ovviamente prima di procedere è bene chiarire che l’esecuzione della procedura invaliderà la garanzia.

Ecco tutti i passaggi della guida di ”burcbuluku” di XDA-Developers:

  1. Eseguire un backup dei vostri file
  2. Effettuare lo sblocco del bootloader e installare la recovery TWRP seguendo questa guida.
  3. Scaricare Firestick 4K Android TV TWRP Backup.rar (la build della ROM installata) ed estrarla nel cartella di backup di TWRP sulla chiavetta USB (TWRP > BACKUPS > G070VM0984752N1Q).
  4. Effettuare un factory reset via TWRP (usando l’adattatore OTG e tastiera e mouse per navigare).
  5. Ripristinare il backup salvato sulla chiavetta USB.
  6. Riavviare il sistema.
  7. Effettuare connessione al Wi-Fi e log in all’account Amazon (usando tastiera e mouse per navigare).
  8. Entrare in Settings > Fire OS > Controllers and Bluetooth Devices e fare il pairing del telecomando della Fire TV.

Al termine della procedura l’utente potrà sfruttare una UI simile a quella di Android TV, anche se, di base, il device continuerà a girare sulla datata versione Android 7.1.2 Nougat.


Stando alle prime prove, quasi tutto – Google Play Store, Play Services, Widevine DRM, Kodi, Android Screen Cast, Alexa, Magisk, Fire TV remote app e altro – sembra funzionare a dovere, con l’unica grossa eccezione di Google Assistant e Google Voice Search, che non funzionano.

Leggi anche: Amazon Fire TV: quale scegliere fra Fire TV Stick, Stick Lite, Stick 4K, Cube

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui