Amazfit GTR 3 Pro sì che è uno smartwatch: l’ho provato e per me è il top

Non vedevo l’ora di raccontarvelo, entusiasta più che mai di averlo al polso, però nel contempo volevo provarlo per bene in ogni condizione giornaliera proprio come fatto col predecessore e quindi eccoci giunti a oggi. Finalmente sono pronto per parlarvi di Amazfit GTR 3 Pro, che da qualche settimana è il mio nuovo orologio al posto dell’Amazfit GTR 2 di cui vi ho parlato, con enorme soddisfazione, lo scorso anno.

Ce l’ho tutti i giorni al polso da qualche settimana per quasi 24 ore al giorno, anche sotto le lunghe e calde docce, fatta esclusione per le ore che sono in palestra perché praticando calisthenics temo che possa prendere qualche bella botta e ammaccarsi, graffiarsi o, peggio, rompersi; si tratta di sottrarre, su per giù, una decina di ore a settimana, niente di più, e nel resto del tempo è sempre al mio polso, in qualsiasi occasione.

Lo avevo detto e l’ho fatto quindi: ho sostituito Amazfit GTR 2 solo con il modello successivo e anche a malincuore perché gli ero affezionato, però devo ammettere che, nonostante fossi soddisfatto, l’upgrade si nota eccome e sono ancora più soddisfatto di avere al polso Amazfit GTR 3 Pro. È uno di quei prodotti molto ben riusciti e che riesce a mettere insieme un mix di cose giuste che fanno sì che sia molto appagante.

Amazfit GTR 3 Pro sì che è uno smartwatch: l'ho provato e per me è il top 1

È bello, bello, bello, soprattutto in brown leather

Il modello precedente era bello, ma Amazfit GTR 3 Pro, soprattutto nella colorazione brown leather, è di un altro livello. È elegante e lussuoso da qualsiasi punto di vista lo si guardi ed è adatto a qualsiasi tipo di occasione grazie al suo design stile orologio classico. Ovviamente possiede tutte le certificazioni del caso per resistere ad acqua, polvere e urti ed è costruito, come da tradizione Amazfit, in modo impeccabile, con la cassa in alluminio, un bel vetro sul display e il cinturino in eco-pelle.

E proprio riguardo al cinturino devo sottolineare una cosa: è il primo, fra tutti quelli di smartwatch, smartband e orologi che ho avuto nei miei 32 anni di vita, a non crearmi il minimo fastidio al polso e alla pelle e per me è stata una piacevolissima sorpresa scoprire per la prima volta di poter indossare un dispositivo senza avere della fastidiosa irritazione, prurito, rossore e sudore anomalo; e non meno importante è che a distanza di settimane il cinturino è ancora come nuovo, a differenza di quelli di gomma che mostrano subito segni di usura. Non dimentichiamo, perché è importante, che è comunque discreto, anche se si fa notare, delle giuste dimensioni e leggero, tanto da sparire dai pensieri dopo qualche ora che è al polso.

Amazfit GTR 3 Pro sì che è uno smartwatch: l'ho provato e per me è il top 2

Fa la differenza nella vita di tutti i giorni

Come avrete capito, l’impostazione è sullo stile di quella del predecessore e ciò è evidente qui più che negli altri aspetti. Amazfit GTR 3 Pro prende quello che offre il suo predecessore e lo migliora profondamente e aggiunge alcune caratteristiche che fanno sì che sia funzionale e completo ai massimi livelli. Questo è evidente già dal display AMOLED più grande, più definito e più luminoso e in generale di maggior qualità, ma anche dalla fluidità e reattività con cui rispondono il touchscreen e il sistema quando si danno i comandi con i tocchi, merito del nuovo sistema operativo ZeppOS, che è leggero, bello graficamente e scattante.

Amazfit GTR 3 Pro quindi mantiene tutte le caratteristiche peculiari del modello precedente, come microfono, Alexa, speaker, sensore di luminosità, archiviazione musica e compagnia bella, migliorandole profondamente e ne aggiunge altre al passo coi tempi, come il tastino rotante per scorrere fra i menù di sistema, il termometro per misurare la temperatura della pelle, il calendario con gli eventi e varie altre che fanno davvero comodo nell’uso di tutti i giorni per semplificare la vita.

Ovviamente possiede tutta la lunghissima lista delle solite funzioni degli smartwatch e consente di tracciare in modo dettagliato il sonno, i battiti cardiaci, lo stress, l’ossigeno nel sangue, i passi, la distanza (anche tramite A-GPS) e varie altre cose, nonché di leggere le notifiche, di parlare al telefono e compagnia bella; e devo dire, con mio enorme stupore, che è ancora più preciso del modello precedente e anzi, di nuovo con mio enorme stupore, è estremamente preciso nel misurare qualsiasi tipo di parametro, soprattutto l’ossigeno nel sangue, i battiti cardiaci, il sonno e i passi.

Amazfit GTR 3 Pro non sbaglia un colpo, mai, anche perché è molto stabile e affidabile, ed è capace anche di riconoscere automaticamente i tipi di allenamenti, così da proporvi in autonomia di registrare le sessioni (funziona in modo perfetto questa cosa, a differenza di tanti altri prodotti concorrenti). Non saprei, davvero, quali difetti trovargli, anche perché, per la prima volta per dei prodotti di Amazfit, qui ci sono un sacco di watchface belle, anche personalizzabili, e soprattutto c’è uno store da cui poter scaricare e installare delle piccole ma funzionali applicazioni a proprio piacimento.

Cosa non da poco, non sempre scontata, l’applicazione per smartphone è bella, veloce, stabile e funziona davvero bene, così da essere piacevole da usare. Chiaramente è munito di Bluetooth e di tutti i sensori del caso e l’unica critica che mi sento di rivolgergli è riguardante l’assenza dell’NFC poiché siamo nel 2021 e ormai i pagamenti digitali sono comunissimi e non capisco proprio perché non aggiungerlo (ah, c’è anche il Wi-Fi, ma viene disattivato in Europa non appena lo si configura perché è una caratteristica destinata solo alla Cina). Amazfit GTR 3 Pro è quindi anche lui un perfetto compagno di vita, ancor di più rispetto al suo predecessore.

E l’autonomia è sempre top

Sarà ZeppOS, sarà la batteria da 450 mAh o sarà qualche altra cosa, fatto sta che Amazfit GTR 3 Pro dura tanto. Si ricarica tramite una basetta magnetica in circa 2 ore ed è capace di restare in vita anche per una quindicina di giorni d’uso normale, di media intensità diciamo, con tutte le misurazioni attive, qualche notifica, un po’ di accensioni del display e qualche allenamento breve. E questo è un risultato incredibile per uno smartwatch. L’autonomia cala drasticamente, ovviamente, se si aumenta la frequenza delle misurazioni, se si aumenta la luminosità, se si incrementa il numero di allenamento, magari con l’uso dell’A-GPS e, sopratutto, se si attiva l’always-on-display (che è personalizzabile): in questo caso ci si può aspettare un’autonomia che va dai 4-5 ai 7-8 giorni al massimo, dipende sempre da un po’ di fattori. L’autonomia in ogni caso è alta e permette di non avere grattacapi, limitazioni e di dover vivere costantemente con l’ansia del caricabatterie attaccato.

Amazfit GTR 3 Pro sì che è uno smartwatch: l'ho provato e per me è il top 21

Amazfit GTR 3 Pro promosso a pieni voti

Lo dico? Ma sì, lo dico, di nuovo: <<non lo toglierò più, se non per far posto al modello successivo>>. Scherzi a parte, è così. Amazfit GTR 3 Pro è un vero e proprio compagno di vita per le faccende di tutti i giorni ed è capace di semplificare e aiutare in diversi aspetti quotidiani, grazie alle sue tante funzioni, all’affidabilità e alla velocità del sistema, alla grande autonomia e soprattutto al suo essere sempre pronto, concreto e preciso. È uno smartwatch che fa sul serio lo smartwatch e che non è il solito giocattolo da avere al polso per farsi fighi, tanto più se consideriamo il suo prezzo di vendita perché è a buon mercato e pienamente giustificato. Amazfit GTR 3 Pro è lo smartwatch perfetto per chi cerca un orologio capace di dare qualche cosa in più e di intelligente nelle situazioni giornaliere ed è disponibile all’acquisto sul negozio ufficiale di Amazfit, su Amazon e su altri negozi al prezzo di 199,90 euro. Ah, questa è l’opinione, una recensione se volete, di chi lo usa tutti i giorni come suo prodotto personale e quindi con un punto di vista concreto, reale: non è un qualche cosa di occasionale o una lista della spesa con un elenco di numeri, per quelli ci sono il sito ufficiale e altre pagine varie.

Acquista Amazfit GTR 3 Pro su Amazfit Shop

Acquista Amazfit GTR 3 Pro su Amazon

Scopri altro su Salva-Euro

Seguici Salva-Euro su Facebook

Altre news in Android

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui